Scopri il primo obiettivo da raggiungere per un tennista!

LONDON, ENGLAND - NOVEMBER 20:  Roger Federer of Switzerland returns the ball during the men's singles first round match against Jo-Wilfried Tsonga of France during the Barclays ATP World Tour Finals at the O2 Arena on November 20, 2011 in London, England.  (Photo by Julian Finney/Getty Images)

Nei corsi di formazione che organizzo da molti anni, una delle domande più frequenti che mi viene posta dagli allievi insegnanti è: “qual è il primo obiettivo da raggiungere per un allievo che impara a giocare a tennis?”.

Anche se molte sono le componenti che contribuiscono allo sviluppo tecnico, tattico, mentale e motorio del gioco di un tennista, al primo posto possiamo mettere senza dubbio una componente fondamentale: l‘EQUILIBRIO!

La ricerca dell’equilibrio è un elemento importantissimo, non solo per un tennista ma in generale per ogni atleta.

Va evidenziato che la nostra mente inconscia, nell’elaborare le informazioni che portano all’esecuzione di un buon gesto tecnico, pone l’attenzione sulla ricerca di un corretto equilibrio prima di ogni cosa. Inconsciamente infatti, il nostro istinto è portato alla salvaguardia della nostra incolumità e il non cadere fa parte di uno di questi bisogni.

Va da sé che un tennista che colpisce la palla in maniera scoordinata per mancanza di equilibrio, porrà inconsciamente la sua attenzione in primo luogo sulla ricerca dello stesso e solo in secondo luogo sulla riuscita del colpo nella situazione di gioco vissuta.

Per questo è fondamentale insegnare subito ai nostri allievi l’importanza di una posizione che sia stabile, con un centro di gravità basso e una linea di gravità all’interno della base d’appoggio.

Un ulteriore aiuto per la ricerca dell’equilibrio è una posizione della schiena eretta. A volte i nostri allievi infatti tendono a chiudere le spalle e a piegarsi in avanti e questo può essere una causa di perdita di equilibrio, in quanto può provocarsi uno spostamento verso l’esterno del centro di gravità.

E’ importante quindi che un insegnante lavori in primis sul raggiungimento di un buon equilibrio attraverso una serie di esercitazioni atte a sviluppare le capacità di equilibrio statico, dinamico e in volo (a seconda delle fasce d’età prese in considerazione).

Per raggiungere un buon equilibrio è di primaria importanza inoltre, analizzare insieme ai nostri allievi le posizioni adottate in campo, denominate stance. Parleremo di questo in un prossimo articolo.

Mauro Marino

Responsabile Nazionale e della Formazione AICS Tennis

3 Responses to Scopri il primo obiettivo da raggiungere per un tennista!

  1. Daniele scrive:

    I tuoi articoli sono sempre molto interessanti.

  2. Castiglia Claudio Antonino scrive:

    confermo le parole di Daniele, mi piacerebbe avere qualche documento con le esercitazioni atte a sviluppare le capacità di equilibrio statico, dinamico e in volo di cui parli, grazie Mauro e a presto.saluti anche a Daniele.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *